AstronomicaMens
Neutrons method to test dark energy theories by sensitive measurements of gravity at small scales

Neutrons method to test dark energy theories by sensitive measurements of gravity at small scales

darkenergy_universe

Schema dello spettrometro di risonanza per lo studio degli effetti della gravità su scale molto piccole. Credit: TU

Non sempre occorre un acceleratore di particelle per fare esperimenti di fisica fondamentale. I primi risultati di un esperimento a bassa energia sulla gravità newtoniana, spinto fino ad un limite più piccolo di cinque ordini di grandezza, stringono il cerchio sulle proprietà…

View On WordPress

La NASA si prepara a verificare gli effetti del volo spaziale su due gemelli speciali

La NASA si prepara a verificare gli effetti del volo spaziale su due gemelli speciali

einstein_board

La NASA si sta preparando a verificare sul campo, o meglio nello spazio, il famoso paradosso dei gemelli previsto dalla teoria della relatività speciale. Gli astronauti Scott Kelly ed il suo gemello Mark, attualmente in pensione, saranno “prestati” all’agenzia spaziale americana per un esperimento che avrà lo scopo di esplorare gli effetti del volo spaziale a lungo termine sul corpo umano. La…

View On WordPress

Searching for dark particles by spotting low-mass WIMPs interactions

Searching for dark particles by spotting low-mass WIMPs interactions

neutrinos
Uno studio recente condotto da Richard Schnee, un professore di fisica della Syracuse University, pubblicato sulla rivista online Symmetry, tenta di far luce sulla natura e origine della materia scura, quella componente elusiva che costituisce quasi il 27% del contenuto materia-energia dell’Universo, considerando la possibilità di eseguire una serie di esperimenti che permettano di trovare degli…

View On WordPress

Cosmological Quests for the Next Decade

Cosmological Quests for the Next Decade

astronomy_meeting

The inaugural cosmology conferencein April 2014 will celebrate 40th anniversary of KASI. The workshop will cover recent progresses in observational and theoretical cosmology including the galaxies and large-scale structures, peculiar velocities, cosmic microwave background radiation, type Ia supernovae and gravitational lensing on the observational side, and the early universe, inflation, dark…

View On WordPress

The Impact of Feedback on Star and Galaxy Formation

After several decades of theoretical developments and spectacular observations of star formation sites and star forming galaxies, our understanding of star formation in the universe has profoundly evolved.

The Impact of Feedback on Star and Galaxy Formation

After several decades of theoretical developments and spectacular observations of star formation sites and star forming galaxies, our understanding of star formation in the universe has profoundly evolved.

LHCb observes an exotic particle outside the quark model

LHCb observes an exotic particle outside the quark model

decays

The black points at the left image above show the ψ’π- invariant mass squared distribution of the data. The blue histogram shows the Z(4430) contribution. Credit. LHCb

I fisici che lavorano all’esperimento LHCb hanno pubblicato un articolo in merito ad una serie di misure di una particella esotica denominata Z(4430)-. Secondo il modello standard che descrive i quark, le particelle che sono…

View On WordPress

LHC begins to restart

LHC begins to restart

decays

Il gruppo di scienziati che lavorano presso LHC hanno ripreso il processo di riavvio del complesso acceleratore di particelle anche se sarà operativo non prima del 2015. L’acceleratore sarà riavviato con una procedura modulare in modo da assicurare che ogni parte funzioni in maniera appropriata.

Phys.org: Large Hadron Collider team announces beginning of restart



View On WordPress

Uncovering a gamma-ray excess at the galactic center

Uncovering a gamma-ray excess at the galactic center

centro_galassia

At left is a map of gamma rays with energies between 1 and 3.16 GeV detected in the galactic center by Fermi’s LAT; red indicates the greatest number. Prominent pulsars are labeled. Removing all known gamma-ray sources (right) reveals excess emission that may arise from dark matter annihilations. Image Credit: T. Linden, Univ. of Chicago

Grazie ad una serie di osservazioni del centro galattico…

View On WordPress

G2’s ‘close’ encounter with the supermassive black hole Sgr A*

G2’s ‘close’ encounter with the supermassive black hole Sgr A*

centro_galassia

A simulation of the gas cloud G2’s encounter with the supermassive black hole Sgr A*. The blue lines mark the orbits of the so-called “S” stars that are in close orbits around the black hole. (Image by ESO/MPE/Marc Schartmann).

In queste ore, una nube “suicida” di gas si sta dirigendo verso il buco nero supermassiccio della nostra galassia. Si tratta di un evento raro che può accadere in…

View On WordPress

Mettere in discussione il modello cosmologico standard

Mettere in discussione il modello cosmologico standard

darkenergy_universe

Le immagini mostrano la distribuzione del gas ad alta temperatura associato agli ammassi di galassie utilizzando due modelli cosmologici diversi. Credit: LJMU

Il modello cosmologico standard, o del Big Bang,è stato sviluppato grazie alle osservazioni della struttura su larga dell’Universo e ad una serie di considerazioni teoriche. Esso dipende da due principali assunzioni: l’universalità delle…

View On WordPress